Serie Tv

La rivoluzione di Netflix

netflix-logo
Giorgia Michelle
Written by Giorgia Michelle

Nata nel 1997, ad opera di Reed Hastings e Marc Randolph, come società di videonoleggio via internet per film, telefilm e videogames, nel 2008 Netflix sancisce la morte della televisione internazionale e di tutta la concorrenza, inserendo e legalizzando un servizio di streaming online on demand attraverso un regolare abbonamento. Indiscutibile ed incontrastato, il successo di Netflix non conosce confini, tanto che l’azienda americana sembra espandere le proprie radici oltre il suolo statunitense. Dal 2010 anche Sud America ed Europa entrano nell’universo netflixiano ed attualmente i paesi abbonati sono: Canada, America latina, Regno Unito, Germania, Francia, Paesi nordici, Austria, Paesi Bassi, Irlanda, Svizzera, Belgio e Lussemburgo; disponibile, inoltre, da quest’anno in Nuova Zelanda, Australia, Giappone e da settembre anche in Spagna.

Marc Randolph e Reed Hastings

Cos’è e come funziona?
La piattaforma americana in questione è un’assoluta innovazione nel campo dell’entertainment poiché offre la possibilità di fruire di più di cinquantamila titoli, tra film e serie televisive di tutti i tempi, da computer, smartphone, tablet o console. E’ una sorta di libreria multimediale che contiene inoltre anche produzioni firmate della stessa azienda: Sense8, Orange Is The New Black, House of Cards, Daredevil ed Hemlock Grove sono solo alcuni dei più famosi.
Attraverso un abbonamento, mensile/trimestrale/annuale, sarà possibile usufruire di un account per le visioni illimitate di tutti i contenuti presenti. I costi in euro non sono ancora stati resi pubblici ma, in America, la cifra mensile orbitava sugli 8 dollari: un compromesso fattibile se si pensa a quanta disponibilità e i vantaggi che il servizio ci offre.

Streaming e binge watching diventano una realtà, sicuramente ancor più presente e legale di quanto non fossero mai stati. Le produzioni firmate Netflix vengono, a differenza delle serie televisive, rilasciate in blocco di stagioni intere, lasciando all’utente la possibilità di decidere se abbuffarsi e guardare tutto di seguito o centellinarsi il prodotto puntata dopo puntata. Il fruitore diventa, anche in questo senso, il protagonista che, oltre a scegliere cosa guardare secondo i propri interessi, sceglie anche quando e come vederlo. Tutto ciò non può che condurre alla morte della televisione nazionale ed internazionale, annientando il fantomatico e ormai fossilizzato palinsesto.
Netflix è una nuova idea di tv, di intrattenimento, creata appositamente per modellarsi sulle esigenze del pubblico ed è proprio per questo che si rivela un’arma vincente a livello mondiale.

In Italia, Netflix, sbarcherà il prossimo 12 ottobre , è finalmente ufficiale! E questa notizia non può che sconvolgerci dal momento che, in tal modo, sarà possibile usufruire anche dei contenuti americani in contemporanea. Resta però da capire come verrà gestita la delicata questione “doppiaggio” . Probabilmente verranno inseriti contenuti in lingua originale, seguendo la programmazione statunitense, e progressivamente doppiati oppure la fase di doppiaggio sarà anticipata, così da rispettare ugualmente le tempistiche. Chissà se questa non sia la fine del doppiaggio? Ma questo è ancora da vedere. Attualmente sappiamo anche che il Netflix Italiano avrà degli extra, facenti parte di emittenti televisive che non avevano ancora aderito alla piattaforma: mi riferisco proprio Game of Thrones e i programmi HBO, ad esempio, che saranno presenti per noi.

In conclusione il progetto è senza dubbio alcuno promettente e rivoluzionario: legalizzerà ufficialmente il nostro tanto amato streaming (sperando però che questo non veda la definitiva morte di tutto ciò che si troverà sulle rotaie del treno Netflix) e consentirà inoltre di portare con noi, in qualsiasi momento (grazie alla compatibilità con smartphone e tablet), le nostre serie preferite di tutti i tempi.

Miei cari readers, cosa desiderate di più?!

 

About the author

Giorgia Michelle

Giorgia Michelle

Nerd per un buon 60%, mi piacciono anime e manga, adoro guardare qualsiasi tipo di serie TV : Game Of Thrones, come saga nel complesso, è la mia droga. Amo leggere e scrivere, soprattutto di ciò che mi piace, e mi incuriosiscono le lingue e le diversità culturali.

1 Comment

  • Dico che era ora! Finalmente anche noi possiamo usufruire di questa meraviglia! Spero che in Italia Netflix funzioni esattamente come in America, nel senso che se non mi sbaglio per un piccolo costo aggiuntivo all’abbonamento mense/trimestrale/annuale (che mi pare essere 8 dollari più altri 8 aggiuntivi) si possano COMPRARE i film o serie TV. Alcune serie non ci sono online, quindi con questa spesa in più ti arrivano direttamente a casa anche in formato Blu-Ray! Speriamo sia così!

Leave a Comment

Close
Supporta ToChio!
Seguici anche su Facebook e Twitter:
Social PopUP by SumoMe